Informazioni sull’uscita dalla remunerazione per l’immissione di elettricità (SRI)

Come annunciato nella news del 14 gennaio 2022, l’elevato prezzo di mercato di riferimento (PMR) influisce fortemente sull’importo del versamento degli incentivi per gli impianti del sistema per l’immissione di elettricità (SRI). Quando il PMR supera il tasso di remunerazione, ai sensi dell’art. 21 cpv. 5 LEne, la parte in eccesso spetta al Fondo per il supplemento di rete. I gestori dell’impianto hanno la possibilità di uscire dall’SRI in modo da evitare i versamenti al Fondo per il supplemento di rete. Una nuova partecipazione al sistema di rimunerazione per l’immissione di elettricità è esclusa a seguito di un’uscita (art. 30 cpv. 3 OPEn).

Opzioni per l’uscita dal sistema di rimunerazione per l’immissione di elettricità (SRI)

Oltre all’uscita regolare dall’SRI, è possibile anche una rettifica completa dell’incentivo SRI.

  • Uscita regolare dall’SRI:
    L’uscita dal sistema di rimunerazione per l’immissione di elettricità (SRI) è possibile, ai sensi dell’art. 30 cpv. 2 OPEn, nel rispetto del termine di disdetta di tre mesi della fine del trimestre. A tale proposito, si deve compilare il formulario per il ritiro e inviarlo a Pronovo per posta. Se possibile e se richiesto da colui/colei che gestisce dell’impianto, Pronovo può richiedere il ritiro in una data antecedente. Tuttavia non è possibile che l’uscita abbia un effetto retroattivo.
  • Rettifica dell’incentivo SRI:
    Se un impianto SRI deve essere rettificato, colui/colei che lo gestisce deve rimborsare a Pronovo l’importo completo dell’incentivo ricevuto (premio per l’immissione di elettricità e, qualora applicabile, l’indennità di gestione). A tale proposito, si deve compilare il formulario per il ritiro, inviarlo a Pronovo via posta e comunicare espressamente la «Rettifica per l’entrata nell’SRI». A questo punto è possibile che gli impianti FV abbiano ricevuto una remunerazione unica se elegibili all’incentivo.
    Una rettifica pro rata in un momento diverso da quello dell’entrata nell’SRI e un versamento pro rata della remunerazione unica non sono contemplati.