Commercializzazione diretta

Cos’è la commercializzazione diretta?

La commercializzazione diretta ha lo scopo di imprimere al sistema di rimunerazione per l’immissione un orientamento al mercato. E’ nella responsabilità dei produttori a commercializzare l’energia da loro prodotta. I quali concludono contratti individuali con le società di servizi o fornitori di servizi energetici. Questo crea un incentivo, di concepire e gestire l’impianti cosi che producono in base alle esigenze.

Inoltre al ricavato della vendita di energia elettrica ricevono i gestori di impianti tecnologicamente specificato un premio di immissione. Il quale è strutturato nel modo che le fluttuazioni del prezzo di mercato vengono intercettati e cede ai produttori una ampia sicurezza degli investimenti.

In compenso per i sforzi per la commercializzazione diretta i produttori ricevono una indennità di gestione  altrettanto tecnologicamente specificata.

Altre informazioni sono disponibili nelle Schede informative dell’UFE.

Infobox

Tasso di rimunerazione: Tariffa in base alla tecnologia
Prezzo di mercato: Prezzo alla borsa dell’energia elettrica per il giorno successivo per l’area di mercato Svizzera.
Prezzo di mercato di riferimento: Media del prezzo di mercato in un trimestre
Premio per l’immissione di elettricità: Differenza tra tasso di remunerazione e prezzo di mercato di riferimento
Indennità di gestione: Sostenuti seconda della tecnologia utilizzata
  • Immissione in rete al prezzo di mercato di riferimento (Rimunerazione senza commercializzazione diretta)

    Il tasso di rimunerazione complessivo (colore viola) viene erogato costantemente e a prescindere dall'attuale prezzo di mercato. Non esiste alcuno stimolo a sostenere una produzione di energia elettrica che sia commisurata al fabbisogno e al mercato.

     

  • Rimunerazione con la commercializzazione diretta

    Non viene più erogato il prezzo di mercato di riferimento. In compenso viene corrisposto solo il cosiddetto premio di immissione, risultante dalla differenza tra il tasso di rimunerazione e il prezzo di mercato di riferimento. Il prezzo di mercato di riferimento viene adeguato trimestralmente dall'UFE, il che determina anche una variazione trimestrale del premio d'immissione.

     

    Il prezzo di mercato stesso deve essere conseguito autonomamente dal gestore dell'impianto sul mercato dell'elettricità. A tale scopo si stipulano contratti di acquisto con aziende fornitrici di energia elettrica o fornitori di servizi energetici (commercializzatori diretti) in base a regole commerciali.

     

    In media il prezzo di mercato conseguito e il premio di immissione entrambi invece danno il tasso di rimunerazione.

     

    Per il fotovoltaico e per le altre tecnologie vengono calcolati due prezzi di mercato diversi. Per il calcolo del  prezzo di mercato per gli impianti fotovoltaico si utilizza unicamente l'arco temporale il quale le istallazioni fotovoltaiche producono.

     

    Caso speciale di un prezzo di mercato di riferimento superiore al tasso di rimunerazione

    Se il prezzo di mercato di riferimento supera il tasso di rimunerazione, la parte eccedente viene fatturata trimestralmente da Pronovo.

  • Meccanismo di incentivo alla commercializzazione diretta

    La figura illustra il meccanismo di incentivazione alla commercializzazione diretta su un arco temporale di 24 ore. Ne risultano due situazioni di mercato:

    • Prezzo di mercato superiore al prezzo di mercato di riferimento
      Stimolo all'immissione di energia elettrica in caso di domanda elevata (prezzo di mercato elevato), dal momento che ne risulta un introito maggiore rispetto al modello di rimunerazione classico
    • Prezzo di mercato inferiore al prezzo di mercato di riferimento
      Nessuno stimolo all'immissione in caso di domanda bassa (prezzo di mercato basso), dal momento che ne risulta un introito minore rispetto al modello di rimunerazione classico

  • Chi deve partecipare alla commercializzazione diretta?

    Tutti i nuovi impianti con una potenza di 100kW o oltre sono obbligati a partecipare alla commercializzazione diretta a partire dal 01.01.2020.

     

    Sono esonerati dall'obbligo della commercializzazione diretta a partire dal 01.01.2020 gli impianti nuovi con una potenza inferiore a 100 kW nonché gli impianti che beneficiano già di una rimunerazione in base al diritto finora vigente e che hanno una potenza inferiore a 500 kW.

     

    Decisione RIC / SRI definitiva <100 kW 100 kW-500kW ≥500kW
    prima del 2018 Rimunerazione al prezzo di mercato di riferimento    
    dal 2018     Commercializzazione diretta a partire dal 01.01.2020

    Un cambio volontario nella commercializzazione diretta è possibile per tutti i gestori di impianti nel sistema di rimunerazione per l'immissione utilizzando il modulo Entrata nella commercializzazione diretta. A rispettare è un termine di notifica di 3 mesi, prima della scadenza di un trimestre. Dopo l’accesso nella commercializzazione diretta non è più possibile tornare nel sistema per l'immissione al prezzo di mercato di riferimento.